Il blog di riferimento sull'Amianto

amianto-scuole-Parigi

Parigi, 13mila studenti a rischio amianto

Secondo il quotidiano francese Le Parisien le autorità francesi stanno cercando di rintracciare decine di migliaia di alunni che, tra il 1938 e il 1975, hanno frequentato tre scuole nei pressi della fabbrica di amianto di Aulnay-sous-Bois, banlieue di Parigi e che potrebbero essere aver respirato fibre di amianto.

Con una lettera firmata dal direttore dell’Agenzia regionale della sanità dell’Ile de France, l'Ars, entro la fine dell’anno dovrebbero essere rintracciati tutti i 13mila studenti, che hanno oggi un’età comrpesa tra i 40 e gli 80 anni. Si tratta di un fatto inedito per la Francia, dove per la prima volta si cerca di rintracciare potenziali vittime dell' esposizione all’amianto fuori da un contesto lavorativo.

In Francia l'amianto è stato vietato solo dal primo gennaio 1997, ovvero 20 anni dopo le prime raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che già nel 1977 lo aveva classificato come agente cancerogeno.

La fabbrica di amianto di Aulnay chiuse i battenti nel 1991 anche se già dalla metà degli anni '70 non veniva più prodotto amianto. Nel corso degli anni '90 furono sporte una ventina di denunce per omicidio colposo e lesioni colpose. Nel 2001 è nato un collettivo che ha riunito vittime e abitanti del quartiere per reclamare uno studio dell'inquinamento dell'area, realizzato solo nel 2007. Nel 2013 il giudice ha stabilito per il non luogo a procedere perché la legge non permette di ricercare la responsabilità morale per fatti anteriori al 1994.