Il blog di riferimento sull'Amianto

Bonifica amianto: il nuovo bando

Bonifica amianto: il nuovo bando

Continuano le operazioni di bonifica dall'amianto nella zona di Casale Monferrato, una delle regioni maggiormente a rischio eternit. La Giunta comunale approva un nuovo bando, a sei anni dal precedente, che consentirà ai cittadini di Casale Monferrato di usufruire di un finanziamento statale per recuperare il 50% delle spese di bonifica da amianto, facilitandone le operazioni.

Il governo finanzia la bonifica amianto

Il governo ha approvato un finanziamento pari a 64 milioni di euro per le operazioni di bonifica da asbesto sul territorio della città di Casale Monferrato. Il bando del 20 luglio erogherà una prima tranche di 25 milioni di euro a tutti i cittadini che faranno domanda. Essi riceveranno un rimborso di 30€ per ogni metro quadrato eliminato di superficie in amianto, fino a una copertura massima del 50% delle spese per il risanamento.

Come funziona?

1) Dal 20 luglio al 20 ottobre 2015 i cittadini di 48 comuni potranno fare domanda al comune  di Casale Monferrato, presentando un documento completo di immagini delle coperture in cemento amianto da eliminare; 
2) I richiedenti saranno informati sull’esito della loro domanda di finanziamento nei giorni immediatamente successivi alla chiusura del bando; i lavori di bonifica dovranno iniziare entro 15 giorni dalla data della notifica.
3) Il rimborso, pari ad un massimo del 50% delle spese sostenute, verrà erogato a fine lavori.

L’impegno del Comune per il risanamento amianto

Il comune di Casale Monferrato ha inoltre avviato varie partnership sul territorio per facilitare le operazioni:  

  • con gli istituti di credito: condizioni di prestito a tassi agevolati per i richiedenti;
  • con le imprese: modalità di collaborazione per garantire standard di qualità e costi contenuti per i lavori di bonifica;
  • con gli ordini professionali sono stati presi accordi per garantire ai cittadini servizi di qualità. 

 

Casale Monferrato, un modello per tutti

Il nuovo intervento di bonifica amianto del territorio casalese, pone ancora una volta la città di Casale Monferrato, già nota per la lotta all’eternit, come modello di risanamento per tutta Italia. Esprime il suo consenso anche il sindaco di Casale, Titti Palazzetti, sottolineando il massimo impegno delle istituzioni per velocizzare e semplificare l’iter di erogazioni dei contributi per la bonifica dall’amianto. Tutti coloro che possono godere del vantaggio proposto dal bando del 20 luglio saranno un punto di riferimento, sia per quanto riguarda la sensibilizzazione del territorio del Sin, sia per l’informazione a tutto il Paese.

Il comune di Casale Monferrato è disponibile per informazioni e presentazione della domanda di finanziamento. Inoltre è possibile rivolgersi allo Sportello Unico Amianto (tel.0142/444.211) e il Centro Informazione Amianto (Numero Verde gratuito 800/55.33.94).