Il blog di riferimento sull'Amianto

Malattie e patologie da esposizione amianto

Il riconoscimento degli effetti dannosi dell’amianto e dunque delle sue malattie e patologie, è stato lento e per molti anni infatti questo materiale è stato utilizzato in modo indiscriminato. Ciò è accaduto anche perché il periodo che trascorre tra l’esposizione e la malattia è spesso molto lungo, tale da celare la sua responsabilità.

Fuori legge dal 1992, quando si è preso coscienza del problema, la sua messa al bando, non ha comunque significato una cessazione immediata dei suoi effetti. 
Sono circa 2.000, i morti accertati dalla sentenza di condanna del Tribunale di Torino agli industriali dell’Eternit. Molti di più secondo i dati epidemiologici, ed inoltre secondo l’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro, il bilancio è destinato ad aggravarsi costantemente. 
L’amianto che fuoriesce in polvere dagli scarti di lavorazione o dalla frantumazione delle fibre è un vero killer. Come sottolineato, danni provocati dall’inalazione delle polveri di amianto scatenano una ‘reazione’ che si manifesta molti anni dopo la contaminazione. La polvere di amianto, è una polvere biologicamente attiva, costituita da aghi talmente sottili e microscopici che penetrano nel polmone, arrivando agli alveoli polmonari, fino a superarli e ad entrare in circolo. Sono sostanze fortemente irritanti, che possono scatenare lesioni tumorali e un particolare tumore maligno. Gli effetti nocivi che si manifestano a seguito dell’inalazione di amianto sono dovuti all’instaurazione di meccanismi patogenetici di natura irritativa, degenerativa e cancerogena.

Le malattie e patologie da esposizione amianto sono: 

Asbestosi - Si tratta di un processo degenerativo polmonare, costituito dalla formazione di cicatrici fibrose sempre più estese che provocano un ispessimento e indurimento del tessuto polmonare.

Carcinoma polmonare - Si verifica per esposizioni non specifiche, in cui l’abitudine al fumo è elemento determinante per l’effetto sinergico. Come per l'asbestosi anche per i carcinomi polmonari è stata riscontrata una stretta relazione con la quantità totale di asbesto inalata e con l'abitudine al fumo di sigaretta. 

Mesotelioma della pleura - E' un tumore maligno che può colpire le membrane sierose di rivestimento dei polmoni (pleura) e degli organi addominali (peritoneo).